ItalianoITALIANO
EnglishENGLISH
menu
close
menu
Press Kit \ Generale

L'autore

Biografia

Renato Mite è nato con la passione per la scrittura in un giorno di Maggio del 1983. Nasce, cresce e continua a vivere a Trani, una bella città pugliese, allontanandosi di tanto in tanto.

Scrivere non è il suo lavoro giornaliero, ma vuole farne il suo mestiere, quindi nei ritagli di tempo strappati alla vita quotidiana scrive e revisiona, fa qualcos'altro e legge pure.

La passione per la scrittura si manifesta in lui prestissimo, già a sette anni vuole una macchina da scrivere e a dieci la ottiene. I suoi genitori gli regalano una stupenda macchina Olivetti Lettera 32 verde con cui ha scritto le prime storie. Ora conserva come cimeli sia la macchina da scrivere che le storie strampalate.
Così è cominciata la sua gavetta e dopo quelle storie, ha scritto racconti che valgono una lettura e trovate sul suo sito fra le altre cose.

Legge tanto perché gli piace leggere e non solo narrativa, fra i suoi interessi ci sono anche filosofia, scienza e tecnologia. Inoltre suo fratello maggiore gli ha trasmesso la passione per l'informatica.

Da questa miscela di passioni e interessi è scaturita l'idea del suo primo romanzo "Apoptosis".

In breve

Renato Mite è determinato a fare della scrittura il suo mestiere. Scrive dall'età di dieci anni cominciando con una Olivetti Lettera 32 verde e storie strampalate, negli anni a seguire affina l'arte con racconti brevi fino al suo primo romanzo, "Apoptosis", un thriller fantascientifico scaturito dalla passione per scienza, tecnologia e informatica.


Contatti

Scrivi a press@renatomite.it per copie da recensire, informazioni per articoli o interviste.

Scrivi a rights@renatomite.it per informazioni su diritti di traduzione.

Scrivi a mail@renatomite.it per altre informazioni.



Le opere


Vecchie Storie

La serie "Vecchie Storie" raccoglie alcune delle storie scritte da Renato Mite agli inizi della sua carriera. Sono racconti brevi rimpaginati ma non revisionati che mostrano lo stile dell'autore agli esordi ed anche qualche errore, lasciato lì proprio per ricordare che gli errori sono inevitabili e che la scrittura di un autore matura con l'impegno e la pratica.

La tana dei lupi
Fabilia
Il ritrattista
Incontro

In questi racconti affiorano i temi che caratterizzano la scrittura dell'autore. Primo fra tutti la ricerca della verità; poi la giustizia e le beffe della vita ne "La tana dei lupi", dove un poliziotto bracca un killer fin nel suo nascondiglio e non sopravvive; la distanza fra ragione e sentimento nel fantasy "Fabilia", rivelata da un sortilegio che cambia le sorti del regno di Re Fabil alla vigilia di una guerra; la fragilità fisica ed emotiva fin nel privato con "Il ritrattista" e "Incontro".


Il primo romanzo: Apoptosis

Nel romanzo "Apoptosis", Renato Mite racconta la storia di Matthew Jaws, un hacker che mette a rischio persino la sua vita pur di scoprire i retroscena della rete per la sanità pubblica. La società HOB Medicines ha creato un dispositivo di diagnosi personale che monitora lo stato di salute delle persone e ne raccoglie i dati. La ricerca di Matthew va oltre ossessioni e convinzioni, facendosi largo fra informazioni taciute o distorte, tanto che non punta alla verità, da lui definita "menzogna ben collaudata", ma alla realtà dei fatti. Una realtà che mette in pericolo tutti e può essere cambiata solo da chi la conosce.

Maggiori dettagli nella pagina e nel press kit del romanzo.

Vedi anche "Effetto collaterale" fra i nuovi racconti.


Nuovi racconti

Dopo il primo romanzo, Renato Mite scrive nuovi racconti che sottolineano il passaggio ad uno stile più maturo e narra appunto un connubio fra vecchio e nuovo ("Aggiustatutto"), la percezione dell'arte e dell'artista ("Il comico non ride"), le opportunità della vita con le quali cambiare il proprio percorso ("Parto in treno?") e le implicazioni del passato ("Effetto collaterale").


Aggiustatutto
In un piccolo paesino dove tutti sono affezionati alle proprie cose, c'è Aggiustatutto che le ripara quando si rompono. Un giorno una tempesta fa molti danni, ma l'intensità della tempesta è stata amplificata da un'invenzione di Inventatutto che viene preso di mira. Toccherà ad Aggiustatutto riparare all'inconveniente.


Il comico non ride
Un vecchio comico accetta di tornare sul palcoscenico per lasciare qualcosa a sua figlia. Una volta lì, decide di far riflettere il pubblico che invece ride ma non all'ultimo spettacolo.


Parto in treno?
Due giovani sposi perdono il treno che avrebbe dovuto riportarli a casa e sono costretti ad attendere il prossimo treno in compagnia di un vecchio signore. La perdita del treno è una disgrazia per lei che è incinta, una seccatura per suo marito, un'occasione per il vecchio che li aiuterà a perdere anche il prossimo treno.


Effetto collaterale
Storia scaturita dal romanzo Apoptosis. - Disponibile per i Lettori Sbircianti.
I PNS hanno fatto il loro debutto e la società HOB sta rivoluzionando la diagnostica medica con la Patoneuroscopia, ma un effetto collaterale stravolge la vita di un uomo e la HOB fa ciò che sa fare meglio: insabbiare.


Il pastificio
Un pastaio esperto vorrebbe lasciare il suo pastificio ai suoi dipendenti, ma la crisi e il progresso incombono, il mercato non aspetta e alcuni imprenditori dettano le condizioni per acquisire il pastificio. Il pastaio non demorde e trova la soluzione per tramandare la sua arte.


Un Natale impossibile
Storia scritta per divertire i Lettori Sbircianti durante il Natale. - Disponibile qui.
Una visione alternativa sulle imprese di Babbo Natale e gli imprevisti a cui fa fronte.


La strada del giallo: Aporia

Renato Mite intraprende la strada del giallo con il romanzo "Aporia".
In questa storia compaiono per la prima volta i due investigatori privati Edoardo Potestà e Kwame Nuru, alle prese con il caso di Federica, una ragazza scomparsa a Milano durante la settimana della moda. Le tracce scarseggiano, ma Edoardo e Kwame con le loro abilità particolari riescono a trovare la pista giusta. La ricerca si intreccia col passato di Kwame che lo porterà a faccia a faccia con i rapitori della ragazza e segna una svolta nella serie di indagini.
Infatti questa non è la prima indagine di Edoardo e Kwame.
L'intreccio con gente comune e criminali, il passato degli investigatori e le loro abilità caratterizzeranno questo filone che comincia con la prima indagine che Renato Mite sta delineando. L'indagine che ha fatto incontrare Edoardo e Kwame, mentre quest'ultimo cerca Azmera, una sua amica d'infanzia, e li ha fatti diventare investigatori.

Maggiori dettagli nella pagina e nel press kit del romanzo.

Visita la sezione Opere per leggere trame, estratti o le storie complete.

Iscriviti alla mailing list Lettori Sbircianti per avere rivelazioni sulle Storie in corso.