ItalianoITALIANO
EnglishENGLISH
menu
close
Renato Mite

Così vuoi sapere chi sono, eh?

Credo nella frase "ognuno fa quello che è" del film "Nella morsa del ragno" (tratto dal libro "Ricorda Maggie Rose" di James Patterson), ecco la mia risposta: io scrivo e voglio fare della scrittura il mio mestiere.

Renato MiteScrittore e lettore si perdono in una storia per esplorare un mondo in cui credono con tutta la loro immaginazione e ciò lo rende reale. Quel mondo è parte di noi e non possiamo farne a meno.

Scrivo narrativa di vario genere, sia racconti che romanzi, con lo pseudonimo Renato Mite.

Volevo una macchina da scrivere già a sette anni, a dieci ho ricevuto una stupenda macchina Olivetti Lettera 32 verde in regalo dai miei genitori.

Fra i primi racconti che ho scritto, ce ne sono alcuni che valgono una lettura e sono qui nella serie "Vecchie Storie".

Appassionato di scienza e informatica, nel 2013 ho pubblicato il primo romanzo: "Apoptosis", un thriller fantascientifico in cui un hacker indaga sui segreti di un nuovo metodo di diagnosi medica molto sospetto.

Amante dei gialli classici, ammiro Arthur Conan Doyle e Agatha Christie. Spero un giorno di congegnare un giallo classico, intanto mi sono cimentato con un giallo particolare nel secondo romanzo "Aporia".

Mentre escogito idee per altri romanzi, continuo a scrivere racconti perché è più forte di me.

Per i miei lettori più esigenti, ho creato la mailing list Lettori Sbircianti. Gli iscritti ricevono rivelazioni sulle storie che sto scrivendo e li ringrazio del supporto con storie riservate.


Se vuoi sapere di più su di me e le mie storie, guarda il Press Kit.

Se vuoi cominciare a leggere, vai alla sezione Opere e al Lettore.

Buona lettura!